Hever Castle… da perderci la testa_Where you can lose your mind

Risalente al XIII° secolo, edificato nel Kent, il Castello di Hever è una magnifica costruzione di epoca Tudor, con splendidi giardini all‘Italiana, un lago, grotte, cascate e fontane. Internamente le sue sale ospitano mobili raffinati, arazzi, oggetti d’antiquariato e quella che è considerata una delle migliori collezioni di ritratti Tudor, dopo la National Portrait Gallery. La Stanza del Libro delle Ore illumina magnificamente due libri di preghiere appartenuti ad Anna Bolena e recanti le sue iscrizioni e la sua firma. Oggi gran parte di ciò che vedete è merito di William Waldorf Astor, che ha usato la sua fortuna per restaurare ed ampliare il Castello all’inizio del XX secolo. La Suite Astor è dedicata alla sua storia più recente, con immagini e cimeli relativi alla famiglia Astor ed al periodo edoardiano.

Il Castello di Hever è ciò che ogni bambino vuole che un castello sia: merlato, con un fossato possibilmente pieno di pericoli e infestato. Ma soprattutto è il castello dove crebbe Anna Bolena – ancora oggi vi si trova esposto un quadro che la raffigura assieme alla sorella Maria – la ragazza che appena diciottenne destò la passione di Enrico VIII.

Era qui dove i due si incontravano. “Allora dovresti dire quello a cui credi”, disse la Lepre Marzolina. “È quello che faccio”, rispose subito Alice; “almeno credo a quello che dico, che poi è la stessa cosa.” “Non è affatto la stessa cosa!”, disse il Cappellaio. “Scusa, è come se tu dicessi che vedo quello che mangio è la stessa cosa di mangio quello che vedo!”…che più o meno erano i discorsi che risuonavano tra le mura del castello dove  Anna riceveva il suo amante, e futuro Re. Enrico prese a farle una corte spietata, desiderava un figlio maschio ed era certo che la moglie attuale non potesse soddisfare questo desiderio, ma la ragazza respingeva le sue avances…

Tagliatele la testa”  urlò la Regina di Cuori all’indirizzo di Alice, mentre il Re di Cuori… scusate.. confondo le storie… dicevamo.. Enrico non sentiva ragioni, arrivò a litigare col Papa e guardando l’orologio disse “è tardissimo” e non ottenendo l’annullamento del primo matrimonio si conferì la Supremazia Regale che vuol dire che si diede il titolo di capo supremo della chiesa d’Inghilterra e iniziò lo scisma dalla Chiesa di Roma. Alla fine Anna cedette a tanta insistenza  e convolò a nozze. “Per quanto tempo è per sempre?” domandò Alice.. “A volte, solo un secondo” rispose il bianconiglio.“Tagliatele la testa” questa volta l’ordine lo impartì Enrico VIII… e purtroppo fu eseguito.
(a cura di: Luca Rasetti)


(photo credits:  Hever Castle)

Informazioni e contatti // Informations and contacts:
info@hevercastle.co.uk
+44 (0)1732 865224
www.hevercastle.co.uk


Enjoy a Day Out in Kent

Experience 700 years of history at the romantic double-moated 13th century castle once the childhood home of Anne Boleyn, second wife of Henry VIII and Mother of Elizabeth I.

Discover award-winning gardens that include Rose, Italian and Tudor gardens, as well as magnificent topiary, fountains, cascades and grottoes.

To enjoy all Hever Castle & Gardens has to offer, allow around 4 hours for your visit.

 

 

2 pensieri su “Hever Castle… da perderci la testa_Where you can lose your mind

Rispondi a www.thebritbit.com Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...